GPL: un concentrato di energia!

GPL: un concentrato di energia!

Il gpl possiede un elevato potere calorifico che consente di concentrare in pochi metri cubi di gas una grande quantità di energia.
Ciò unitamente agli alti rendimenti delle apparecchiature a gas assicura efficienza nei consumi e quindi un contenimento dei costi energetici.

Sorgente termica
Potere calorifico superiore
Rendimento utilizzatore
Kcalorie utili X unità di misura
Kcal totali x 1000 cal utili
Quantità combustibile equiparato
Propano
12.000 KCal/kg
88
10.560
1.136
1,0 kg
Miscela
11.800 KCal/k
88
10.384
1.136
1,0 kg
Metano
9.000 KCal/ml
88
7.920
1.136
1,4 m’
Aria prop.
12.000 KCal/m3
88
10.560
1.136
1,0 m’
Olio camb. 3/5-
300 KCal/kg
70
11.210
1.429
1,5 kg
Gasolio
9.000 KCal/l
75
6.750
1.333
1,6 I
Kerosene
8.600 KCal/l
75
6,45
1.333
1,6 I
Legna
3.600 KCal/kg
40
1.440
2.500
7,3 kg
Legna secca
5.000 KCal/kg
45
2.250
2.220
4,7 kg
Carbon Coke
7000 KCal/kg
50
3.500
2.000
3,0 kg
Antracite
8.000 Cal/kg
50
4.000
2.000
2,7 kg
Energia elettrica
860 CalJkWh
100
860
1.000
12,3 kWh

Elaborazione dati a cura di Eni

Il GPL – o gas di petrolio liquefatto – talvolta indicato anche come “gas propano liquido” (essendo il propano il suo componente principale), in sigla GPL, è una miscela di idrocarburi alcani a basso peso molecolare, che viene estratto da giacimenti naturali di gas, oppure mediante lavorazione del greggio durante il processo di raffinazione del petrolio. Il GPL prende questo nome perché i suoi componenti originariamente sono in fase gassosa a temperatura ambiente e pressione atmosferica, e poi vengono liquefatti mediante compressione per rendere più economico il loro trasporto, trasporto che avviene tramite autocisterna su strada, ferrocisterna su ferrovia e gasiera via mare. Il vantaggio che si ottiene attraverso il processo di liquefazione è di rendere la densità della miscela circa 250 volte superiore alla sua densità allo stato gassoso, riducendone così il volume a parità di massa (e quindi di energia producibile). Questa logica rende possibile l’utilizzo di contenitori a pressione di dimensioni relativamente limitate per il suo confezionamento e trasporto.

Il GPL è un combustibile facilmente reperibile, a basso impatto ambientale e con un’elevata resa energetica e calorifica: permette infatti confronti favorevoli con altri tipi di combustibili. Si tratta di un gas estremamente infiammabile, ma non è tossico, tant’è che è una fonte energetica considerata tra le più pulite, poiché non inquina il suolo, l’acqua e le falde acquifere. Grazie a un basso contenuto di zolfo e a una combustione completa, con modeste quantità di residui, contribuisce inoltre a ridurre l’impatto ambientale determinato dall’inquinamento, favorendo una migliore qualità dell’aria e una riduzione delle emissioni di gas a effetto serra.

Il GPL, per tutte le caratteristiche descritte, si presta molto bene ad utilizzi di piccola e media combustione, quali l’uso da cucina o del riscaldamento, in cui rappresenta l’unica alternativa valida al metano; infatti lo si riesce a distribuire tramite reti canalizzate in cui società fornitrici dello stesso riempiono i serbatoi installati a monte dell’impianto (detti comunemente satelliti) tramite autobotti e gestiscono i consumi pro-capite con l’applicazione di misuratori volumetrici (contatori). Altro uso è nella tradizionalealimentazione dell’automobile (in rari casi anche di scooter, fino alla cilindrata di 155 cc) in cui, nei motori a ciclo Otto è l’alternativa più valida alla benzina, avendo potere calorifico maggiore del metano a parità di peso caricato (anche se il metano inquina meno), senza i problemi di corrosione che sono dati da metanolo ed etanolo.

Per queste sue proprietà, negli anni il GPL ha assunto una rilevante valenza economica con moltissimi addetti impiegati nelle fasi a valle della raffinazione: imbottigliamento, distribuzione, produzione di serbatoi e valvole e a tutt’oggi trova utilizzo in svariati ambiti, tra cui quello domestico, per cucinare e riscaldare, industriale e agricolo, dove viene utilizzato principalmente per l’essiccazione delle coltivazioni e il riscaldamento delle serre e degli allevamenti. In ambito industriale trova largo impiego nel settore della climatizzazione, del condizionamento e nella produzione di energia. I

l GPL è il combustibile che, attraverso reti canalizzate, serbatoi e bombole a differente capacità, sostituisce il gas naturale nelle zone rurali e nei piccoli centri urbani non raggiunti dai gasdotti
GPL e ambiente, un’unione perfetta

Il gpl occupa uno del primi posti tra i combustibili a basso impatto ambientale.

I motivi di questo primato hanno a che fare con la sua naturale capacità di integrarsi e rispettare l’ambiente. La purezza che lo distingue e le basse emissioni inquinanti in atmosfera, così come le piccole quantità di impurità e depositi, fanno del gpl un gas ecocompatibile.
Chi sceglie il gpl sceglie il rispetto per l’ambiente. E il futuro.

Un insieme di sicurezza e affidabilità
Competenza, ricerca, passione, sono i valori che contraddistinguono non solo la nostra azienda ma anche i nostri prodotti. Svolgiamo continui accertamenti sul gpl, sulle bombole e sui serbatoi per garantire un’energia sicura e certificata. Effettuiamo controlli periodici per garantire adeguati livelli di sicurezza e di servizio al cliente.

 

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *